Vini Dolci

Veneto

Lombardia

  • CÀLIDO 2019 La Costa -in bottiglie da 0,375 l-
    € 38,00

    Uva: moscato rosso da vendemmia tardiva
    Cantina: fermentazione e macerazione a temperature molto basse. Residuo zuccherino di 120 g/l. Messo in bottiglia a Luglio 2020

  • Moscato Passito Valcalepio 2015 - Castello di Grumello (ml.500)
    € 55,00

    Uve moscato di Scanzo appassite in fruttaio (ml. 500)

    Vinificazione: appassimento per 30-35 giorni in fruttaio a ventilazione forzata, vinificazione tradizionale diraspapigiatura delle uve, fermentazione a temperatura controllata (25-28°C) in serbatoi inox, macerazione di 15-18 giorni con 2 rimontaggi/follature al dì, fermentazione malolattica in acciaio inox, maturazione in inox o botte esausta, imbottigliamento, quindi riposo in vetro per circa 3-5 mesi.

    Caratteristiche organolettiche: rosso rubino, al naso presenta profumi ricchi e aromatici: uva sultanina, confetture, rosa appassita e spezie dolci. Al palato è dolce e molto gradevole. Finale lungo con leggero retrogusto ammandorlato.

    Abbinamenti: vino da meditazione, adatto per accompagnare formaggi erborinati o stagionati, pasticceria secca, cioccolato fondente.

    Da bere ad una temperatura di 16-18°C

Piemonte

Emilia-Romagna

  • Nebbie d’Autunno Malvasia IGT Dolce 2020 - Medici Ermete
    € 18,00

    Vitigno MALVASIA DI CANDIA
    Mosto bianco parzialmente fermentato, frizzante a fermentazione naturale
    Colore giallo paglierino.
    Profumo intenso e aromatico.
    Al palato delicato, fresco, brioso con intenso aroma caratteristico fine e persistente.
    Un dolce non stucchevole che intriga bicchiere dopo bicchiere.

Sicilia

  • Malvasia Isola di Salina IGT 2019 Tenuta Capofaro Isole Eolie-Tasca d'Almerita
    € 70,00

    CAPOFARO MALVASIA ml. 0,50
    Vendemmia 2019
    La Malvasia secondo Tasca d’Almerita.
    Dalla vigna “Anfiteatro”, a 50 metri sul livello del mare, con un suolo caratterizzato da una tessitura sciolta, sabbiosa proveniente dalla degradazione degli antichissimi sedimenti lavici. Malgrado l’elevata porosità il suolo possiede una buona ritenzione idrica. Il calcare è assente e la reazione è sub acida con pH 6,5.
    È un terreno generalmente povero di elementi nutritivi e di sostanza organica, che si degrada facilmente a causa della struttura porosa e del clima caldo. Per rimediare alla carenza si pratica annualmente il sovescio di leguminose che arricchisce il terreno di sostanza organica e di azoto. Buona è invece la presenza di microelementi, fondamentali per la qualità delle uve.
    In vigna cerchiamo di avere un’ampia superficie fogliare a copertura dei grappoli, in modo da evitare scottature dell’acino e garantire l’aromaticità. Il sistema d’allevamento è in generale la spalliera, ma in una piccola terrazza troviamo anche 240 piante ad alberello. I nuovi appezzamenti hanno un sesto di 2 metri tra le file e 1 metro tra le piante (5.000 piante/ettaro). La potatura è di tipo a Guyot, con tralcio molto lungo (12-14 gemme) per favorire la produzione della Malvasia, ma anche per sopperire alla rottura dei germogli causata dai forti venti marini. L’uva matura, generalmente nella prima decade di settembre, e si disidrata lentamente mantenendo una buona acidità e un discreto grado alcolico.
    A noi piace l’integrità del frutto e piuttosto che fare appassire le uve al sole, lo facciamo all’ombra, favorendo il processo di disidratazione senza perdere le note varietali contenute nella delicata buccia.
    Vitigni: Malvasia
    Denominazione: Salina IGT
    Zona vitivinicola: Tenuta Capofaro – Salina – Isole Eolie – Sicilia
    Vigneto: Anfiteatro
    Anno d’impianto: 2004
    Altitudine: 50 m s.l.m.
    Esposizione: nord/est
    Sistema di allevamento: spalliera
    Tipo di potatura: guyot
    Densità di ceppi per ettaro: 5.000
    Modalità di appassimento: su graticci
    Resa di uva per ettaro: 35 ql
    Epoca di vendemmia: 12 settembre 2019
    Andamento climatico: primavera fresca con abbondanti piogge. Estate asciutta e calda. Completa la maturità e la sanità delle uve
    Fermentazione: in vasche d’acciaio inox
    Temperatura di fermentazione: 16°C
    Durata della fermentazione: 25 giorni circa
    Fermentazione malolattica: non svolta
    Affinamento: in vasche di acciaio per 6 mesi
    Gradazione alcolica: 11 % Vol.

  • Diamante Passito Tenuta Regaleali 2018 - Tasca d'Almerita
    € 50,00

    DIAMANTE PASSITO
    Vendemmia 2018
    Un vino passito che sin dalla bottiglia ci riporta ad un territorio fresco, alle colline Tenuta Regaleali e allo storico “Nozze di Diamante” che il Conte Giuseppe dedicò alla moglie per festeggiare i sessant’anni di matrimonio. Uve Moscato e Traminer aromatico coltivate nei vigneti più alti della Tenuta lasciate disidratare all’ombra per preservarne acidità e caratteristiche aromatiche tipiche: arancia candita, rosa gialla e miele di zagara.
    Vitigni: Moscato 50% e Traminer Aromatico 50%
    Denominazione: Passito – Terre Siciliane IGT
    Zona vitivinicola: Tenuta Regaleali – Palermo – Sicilia
    Sistema di allevamento: spalliera
    Tipo di potatura: guyot
    Densità di ceppi per ettaro: 4.200
    Modalità di appassimento: 18 giorni su graticci in ambiente controllato
    Resa di uva per ettaro: 90 ql Moscato, 60 ql Traminer
    Resa in vino: 31% Moscato, 30% Traminer
    Fermentazione: in vasche d’acciaio inox
    Temperatura di fermentazione: 16°C
    Durata della fermentazione: 25 giorni circa
    Fermentazione malolattica: non svolta
    Affinamento: in vasche di acciaio per 6 mesi
    Gradazione alcolica: 12% Vol.
    Dati analitici del vino: pH 3,57 – AT 7,9 g/l – ZR 140 g/l

riepilogo ordine